[Da non perdere in rete] Vi presento Darling!


Ogni tanto troverete o avrete già trovato, in fondo a questa o quella recensione,  i ringraziamenti a chi mi ha segnalato questo o quel libro e, tra questi, troverete il riferimento a “Darling”. Ebbene, colgo l’occasione per presentarvela!
Il nome di Darling è Federica Frezza ed è scrittrice e giornalista, divisa fra Italia e Inghilterra, che trova, per fortuna mia e di chi la segue, sempre il tempo di farsi due risate intelligenti con chi la segue sul tubo parlando di un pò di tutto e una volta al mese anche di libri.

In generale a me piacciono tutti i suoi video, ma quello mensile sui libri lo attendo sempre con ansia perchè mi piace ascoltare le sue osservazioni su questo o quel libro. Probabilmente la trovo anche affine ai miei gusti (non è che ci voglia poi molto mi direte voi vedendo i numerosi tag differenti che caratterizzano questo blog!). Beh, quel che credo distingua Federica, come altre lettrici che seguo sul tubo e che mano a mano mi piacerebbe segnalarvi, è la curiosità e la disponibilità a mettersi a leggere anche cose differenti dai generi preferiti. In comune abbiamo la propensione all’acquisto compulsivo di libri alcuni scelti, come scrivo anche io ogni tanto, anche solo per la copertina. 
Ora, se come me sentite il bisogno di una appuntamento mensile e intelligente, per sentir parlare di libri (ma anche di altro, i suoi sono i canali piu’ attivi; dal trucco al cinema ad altro) che non sia realizzati da editori, ma che raccontano il punto di vista del lettore e se non vi interessa che il genere che vi viene raccontato sia il vostro preferito -ma vi piace esplorare mondi differenti- e se ambite ascoltare commenti quantomai arguti corredati di particolari e con la giusta dose anche di ironia, quando ci vuole, nonché motivazioni esposte con dovizia di particolari, ebbene Darling è cio’ che fa per voi.


Federica ha anche fatto, lo scorso anno, un contest dal nome “9.999” in cui si sono sfidati gli scrittori tubiani, e il cui fine era quello di realizzare una storia da inserire nel suo prossimo libro. Il concorso prevedeva tre fasi che erano la “definizione dei personaggi”, e dopo aver scelto i migliori la loro “caratterizzazione” e infine la “realizzazione della storia”. Questo concorso ha avuto così successo che ne è scaturita l’idea di fondare una associazione culturale che si chiama la “Blue Poets Society”. L’associazione ha come fine quello di essere l’espressione della creatività contemporanea, e ogni mese raccoglie i contributi di scrittori, fumettisti e artisti che si ispirino ad un tema, che viene comunicato con debito anticipo.
Solo il numero “0” è in formato cartaceo e riunisce tutti i contributi del concorso 9.999 di cui è stata ottenuta la disponibilità degli autori alla pubblicazione, gli altri vi arriveranno via email, chiaramente iscrivendosi.  E siccome io reputo l’iniziativa bellissima e trovo che difficilmente vi capiterà di fare parte o di sponsorizzare un gruppo che puo’ veramente cambiare il modo di intendere la letteratura e che può costituire un passatempo veramente intelligente, vi inserisco tutti i riferimenti necessari per farne parte:



Quel che vi metto, che è a ragione principale dei [Da non perdere in rete] di questo mese, è il video pubblicato agli inizi di Marzo, ma come potete osservare porta il codice 16 e quindi, se siete curiosi, ce ne sono altri 15 in playlist da ascoltare attentamente. 
Buon ascolto – attenzione che Darling crea dipendenza! – e spero che la segnalazione vi piaccia quanto piace a me. Buone letture!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.