[Dal libro che sto leggendo] Torre di controllo


Immagine presa da qui




“[…] Mi piacerebbe (parla Sauro Badalamenti il protagonista investigatore assicurativo) tanto dirvi che me ne sto rintanato come un orso a leggere Shopenhauer e ad ascoltare Schubert, ma la verità è un’altra. Faccio jogging tutte le mattine intorno al lago. Cinque chilometri, la mattina presto, ti rimettono in pace con il mondo, ve lo garantisco io. Poi faccio la spesa e preparo manicaretti, la sera accendo il camino e rivedo vecchi film in videocassetta. VHS sì, avete capito bene. Non sono tecnologico io. Se non fosse che mi serve per lavoro nemmeno il cellulare userei. Quale bisogno ci sarà poi del digitale terrestre, se quelli che guardo sono tutti film in bianco e nero degli anni ’40? Avrò visto Casablanca un centinaio di volte e il nastro del Falcone Maltese oramai è tutto consumato. Noir, sì, è a mia passione.

Noir come questa città e come il mio lago, che quanto a malinconia e tetraggine, lasciatemelo dire, no sono secondi a nessuno. A me però sta bene così. Mi ricorda che non bisogna mai aspettarsi troppo, e quando sei abituato alla nebbia, spesso ti accontenti anche di un pallido sole. Questioni di punti di vista, immagino o di aspettative. […]”


Torre di controllo
Giuseppe Foderaro
Sangel edizioni, Ed. 2011
Prezzo  12,90

p.s. se lo volete avere a spedizione gratuita direttamente a casa acquistatelo direttamente sul sito della casa editrice: Sangel Edizioni

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.