"Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (Economica)" Sara Lorenzini alias Neve Morante – Decrescita felice…

Fonte: Psicologi-Italia
Mi sento un po’ eretica a parlarvi di questo libro dopo aver citato Gadda, Pedullà e via dicendo. Ma la questione è che, questo libello elettronico, mi è capitato fra le mani per puro caso nella sua forma digitale e che l’ho trovato decisamente interessante. Non serve avere una laurea per capire di cosa si tratta ma, trovo utile specificare che è un “di cui” di un libro precedente che si chiama “45 Metri quadri – La misura di un sogno”. Nel libro precedente si narra la storia di una giovane ragazza che dal Molise si trasferisce a Roma per trovare buone opportunità di lavoro e che invece trova un posto part-time in una agenzia di viaggi ed è così costretta a migrazioni tra una stanza in affitto e l’altra finché, alla morte dell’adorato nonno, scopre che le ha lasciato in eredità un piccolo gruzzolo che, dopo lunghe ricerche, le permetterà di comprarsi appunto una casa da 45mq. La storia è anche carina, raccontata così ma io mi sono imbattuta prima nel manuale, che è in vendita a 0,00€, attratta dal titolo e dalla geniale impaginazione della copertina e quindi oggi vi parlerò proprio di questo.
Non che sia una “Ragazza in crisi”, ma trovo sempre utile trovare nuove forme di “guadagno” e , come sostiene anche l’autrice, anche “il risparmio è una forma di guadagno”. Nello svolgersi dei capitoli ci sono numerosi riferimenti al libro principale ma ci sono, anche e soprattutto, una sorta di vademecum, che personalmente ho trovato molto concreti e non buttati lì a caso, che hanno una struttura ben precisa (e senza riferimenti farlocchi) sopratutto spiegati con estrema semplicità. E’ un manuale nato con le motivazioni di chi ad un certo punto è stata costretta a fare economia anche sull’impossibile per poter arrivare a fine mese e, se anche non riusciamo ad attuare  tutto questo mantra del risparmio, possiamo comunque cogliere un sacco di spunti per poterci auto-gratificare nella nuova *moda* del momento, quella che io chiamo la “Modalità povera”. E’ una sorta di inversione di marcia e di decrescita felice in cui l’obiettivo del giorno non è accumulare per sentirsi felici di possedere cose che non ci servono, ma sapere che, per quello che non si è acquistato, si sono racimolati soldi per qualcosa di più grande: insomma una sorta di tessera punti personale che ci permette di fissarci obiettivi concreti e veramente desiderati.
Probabilmente questa guida mi è piaciuta tanto perché anche io ho attraversato una fase simile, dovuta a questioni di salute e non di soldi. Quindi il mio momento di decrescita felice l’ho avuto con l’adozione di alimenti vegani e di autoproduzione che mi hanno liberata per parecchio tempo dalla schiavitù del supermercato, regalandomi non solo la possibilità di accedere a “gusti nuovi” ma anche di trarre giovamento da quel che mangiavo e l’enorme soddisfazione di poter dire “Questo l’ho fatto io!”. Quindi proprio per questo motivo, e per lo stile confidenziale e poco formale in cui è scritto questo manuale, lo consiglio a chi vuole fare una lettura alternativa, perché al di là del consiglio e della relativa spiegazione è veramente piacevole da leggere, anche per gli uomini. Si passa dal metodo dei coupon per fare gli acquisti vari al riuso di oggetti vecchi fino ad arrivare a guadagnare con la rivendita del proprio usato o di quello comprato apposta per essere rivenduto. Una miriade di consigli utili che permettono a tutti di organizzarsi con il minimo impiego di tempo e con la massima resa e soddisfazione di chi si cimenta.
Un consiglio in più mi permetto di darvelo io, anche perché nel testo non c’è e la protagonista è un’amante dei viaggi e io della lettura e quindi, nel mio campo, mi permetto di pensare di avere più occhio. Come detto nella mia bacheca FB quando l’ho preso, lo stile in cui è scritto fa venire voglia di comprare anche il libro precedente. Si da il caso che, quest’ultimo, sia in formato cartaceo e in digitale ma, il primo, con gli sconti lo trovate a 13,52€ mentre il secondo a 9,90€ che, come detto più volte, per me è un prezzo spropositato per un ammasso di bit. Tenendo conto che il digitale non si può rivendere e in deroga a tutte le regole citate in questo manuale una cosa che non si può rivendere o scambiare son soldi buttati, quindi vi consiglio di acquistare la versione cartacea. Se la differenza fra i due formati fosse stata veramente importante avrei fatto l’opposto, ma in regime di decrescita felice, anche queste piccole accortezze contano eccome!
Buone letture,
Simona Scravaglieri
Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (Economica)
Sara Lorenzini alias Neve Morante
Mondadori Editore, ed. 2013
Prezzo 0,00€
Fonte: LettureSconclusionate

3 thoughts on “"Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (Economica)" Sara Lorenzini alias Neve Morante – Decrescita felice…

  1. Simona, forse è il destino di questo libricino capitare 'per caso' nelle mani dei lettori di altro genere? 🙂 Mi è capitato per caso oggi, l'ho scaricato e ho visto che lo avevi recensito ahahaha

    Like

  2. Mi è piaciuto, Simo; di alcune cose non ne sapevo proprio niente! Se mia mamma fosse tecnologica la farei registrare a risparmioSuper.it ahahaha Per ora 'studia' tutti i vari opuscoli… Penso che leggerò anche l'altro, per rivivere l'entusiasmo del mio sogno.
    Buona giornate e buon compleanno!

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.