"La fantastica storia dell’ottantunenne investito dal camioncino del latte ", J. B. Morrison – Finalmente un vecchietto simpatico…



Fonte: Wikipedia



Non sarà la storia del secolo ma è sicuramente un lavoro ben fatto. Se cercate qualcosa di epico non è questo il caso, ma è un libro altrettanto valido che racconta una vita verosimile, con sentimento e simpatia. Il tutto ben scritto e tradotto, con un buon ritmo e con una narrazione scorrevole. Insomma per passare un po’ di tempo senza doversi troppo impegnare è il libro giusto.

Il protagonista è Frank che, al compimento del suo ottantesimo anno di età, viene investito da un camioncino del latte mentre sta rientrando a casa dal suo giro di spese giornaliere. Sua figlia abita in America e, preoccupata, decide di imporgli un’assistente domiciliare che lo vada a trovare, una volta a settimana, per verificare come stia e per dargli una mano a sbrigare le incombenze più pesanti. All’inizio la cosa non è ben accetta dopotutto un uomo abituato a vivere da solo in casa con il suo gatto Bibì, che si difende ogni giorno dall’assedio di gente che vuole vendergli qualcosa e che periodicamente ama andare a trovare il suo unico amico – uno che è stato un punk e che ora vive in una residenza per anziani – malato di sclerosi multipla, non vede di buon occhio un’infermiera che potrebbe cercare di metterlo in riga come un’istitutrice tedesca. 
Invece alla sua porta si presenta una giovane donna, Kelly Natale, per la quale da subito Frank nutre un misto di ammirazione e amore paterno. Da quel primo giorno, ogni martedì diventa un appuntamento speciale; intendiamoci, non si fa, quasi mai, qualcosa di speciale. La particolarità che lo rende così prezioso è la sola presenza e la settimana che serve a Frank per prepararsi alla successiva visita.

E’ dotato anche di un bel finale e vedere muoversi fra le pagine e fra le strade di questo paesino a ridosso del mare, questo vecchietto e vederlo guardare il mondo che, alla pensione, aveva un po’ abbandonato ti rende veramente partecipe dei sentimenti, sopiti, che lentamente riaffiorano mescolandosi con i ricordi di una vita vissuta. Come detto quando ve ne ho parlato la scorsa settimana  è molto meglio de “Il centenario che saltò dalla finestra e poi scomparve” perché qui, la storia c’è ed è unica, è scorrevole e credibile e il lettore si conquista con la semplicità e non con l’artificialità di sotterfugi mal descritti e altrettanto mal accostati fra loro.

Se cercate una bella lettura e non impegnativa questo è il libro che fa per voi!
Buone letture,
Simona Scravaglieri

La fantastica storia dell’ottantunenne investito dal camioncino del latte
J. B. Morrison
Corbaccio Editore, ed. 2014
Traduttore G. Arduino
Collana “Narratori Corbaccio”
Prezzo 14,90€




Fonte: Amazon

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.