“Non è stagione”, Antonio Manzini – La storia nera della cronaca nera… #MarcoGiallini #4

E nulla. A me, le correzioni, quando tocca riscrivere un post veramente bello, non riescono bene. Quindi ricominciamo: quando a settembre vi avevo detto che avevo fatto i compiti leggendo nel giro di poco tempo tutti i romanzi/racconti legati alla prima stagione di Rocco Schiavone, ho inconsapevolmente mentito. Me ne sono accorta la scorsa settimana mentre scrivevo questo post: mi era sfuggito "Era di Maggio". Il problema era...

“Castore e polluce” e “L’anello mancante”, Antonio Manzini – La denuncia in giallo… #MarcoGiallini #3

Il problema vero sapete qual è? È che Schiavone non sia stato concepito come Giallini, l'attore infatti non era nei pensieri dell'autore, ma che Giallini ci stia come in un guanto dentro. E così, anche quando quelli che sono i testi originali, un po’ lo mettono da parte, lui comunque rimane rilevante e, manco a dirlo, irriverente. Siamo alla terza puntata della serie dedicata a #MarcoGiallini e Antonio Manzini - ci credevate voi che sarei stata così puntuale? io no!- e ai gialli scritti e poi sceneggiati da quest’ultimo...

“Caterina”, Vincenzo Zonno – L’annichilimento dell’eccesso…

Questa è una delle recensioni che non mi piace scrivere perché io ho già letto questo autore, in un altro libro che continuo a consigliare a chiunque mi capiti a tiro, ma questa volta purtroppo non è andato tutto per il verso giusto. Caterina è un romanzo composito con tinte un po' gotiche e un po' horror, che ha un'idea di fondo geniale. Si costruisce su una serie di fotografie, di quelle in bianco e nero, un po' sbiadite e particolarmente grottesche, avete presente?