“La nuova generazione perduta”,David Leavitt – C’è tutto un mondo dietro una perdita di una generazione nuova…

Ci sono momenti in cui, tendendo casualmente le mani alla libreria, nel mio caso librerie, che contiene libri messi in maniera disorganizzata il destino ti suggerisce di fermarti, e leggere un libro che si discosta dalle tue letture dell'ultimo periodo. È il caso di oggi, con Leavitt, un libro comprato in un mercatino perché proprio mi cercava, l'ho trovato tre volte in tempi molto distanti l'una dall'altra, e che proprio mi incuriosiva per il controsenso nel titolo "La nuova generazione perduta". Come può essere qualcosa di "nuovo" già "perduto"?

“Quelli di via Teulada”, Daniela Attilini – L’eredità da non dimenticare…

Pare un po' un controsenso che io, donna storicamente refrattaria al mezzo televisivo, abbia scelto come libro da leggere l'unico che riguarda non solo la TV ma proprio la RAI. E invece mai scelta fu più felice perché, per questioni similari a quelle che muovono la penna di Daniela Attilini, io so perfettamente il tono con cui è scritto questo lavoro.

“Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo”, Stefania Prandi – I gironi dell’inferno dello sfruttamento femminile per una fragola…

Caporalato Stefania Prandi Oro Rosso

Avevo terminato questa recensione dicendo "La cosa che un po' mi spiace è che questo libro, interessante e ben scritto, dubito che a parte me, per interessi pregressi personali, e gli operatori del settore verrà letto da molti altri, nonostante sia fatto per essere un saggio divulgativo. E' scorrevole e facile da seguire nel suo percorso di indagine, anche se lo ammetto, a me ha lasciato il magone." 
Avrei preferito doverla ritoccare per l'inchiesta di FanPage o l'articolo interessante di Terrelibere.org che vi inserisco in fondo invece che per tutte le notizie degli ultimi giorni. Forse, Stefania Prandi, a questo punto, una speranza ce l'ha.

"Paesaggi contaminati", Martin Pollack – Per non dimenticare…

Fonte: Sechaber   Questo saggio, potenzialmente rovinerà la vostra voglia di guardare fuori dalla finestra, ma per noi non dovrebbe comunque essere una novità. È un tema che abbiamo affrontato più volte nella storia contemporanea passata quella dei paesaggi contaminati sia dalla mafia che quelli che hanno visto la morte di partigiani e di fascisti. Oggi … Continue reading "Paesaggi contaminati", Martin Pollack – Per non dimenticare…

“Il Canaro”, Luca Moretti – Delle mille sfumature dell’onore…

Per quelli che mi conoscono la lettura della storia del "Canaro" non deriva direttamente da percorso multimediale postato qualche settimana fa su Marco Giallini, anche se tange almeno per il luogo e per una citazione di Franco Giuseppucci -alias "il negro"- della banda della Magliana (cosa che ho scoperto peraltro ieri sera prima di leggerne il nome nella storia di cui parliamo oggi guardando del tutto casualmente, uno speciale di La7 su Massimo Carminati). Io, al Canaro, ci sono arrivata grazie al mio libraio, della Libreria Adeia, che ha tolto il segnalibro dal libro che stava leggendo e me lo ha porto dicendo "Lo devi leggere!"...