“Non stancarti di andare”, Teresa Radice, Stefano Turconi – A volte le parole rendono meglio…

Un po' mi scoccia dirlo, ho rimandato questa recensione per mesi, il libro credo di averlo letto ad ottobre, ed è davvero una bellissima storia ma, ha un unico grande difetto: non è una storia da grapich novel. Ha dei bei disegni con un tratto stupendo, ma l'architettura della trama fa proprio a cazzotti con … Continue reading “Non stancarti di andare”, Teresa Radice, Stefano Turconi – A volte le parole rendono meglio…

"Artico nero", Matteo Meschiari e "Groenlandia- Manhattan", Chloé Cruchaudet – Cronache terribili ma bellissime…

Mi sono lungamente interrogata su come parlare di questi due libri comprati in periodi diversi ma per motivi correlati. Il primo ad arrivare, a dicembre dello scorso anno fu "Artico nero", ad attirarmi la copertina - l'editore è uno di quelli da cui puoi comprare saggistica e narrativa anche ad occhi chiusi - e una … Continue reading "Artico nero", Matteo Meschiari e "Groenlandia- Manhattan", Chloé Cruchaudet – Cronache terribili ma bellissime…

"American Window", Alissa Torres – L’importanza di spiegarsi…

(LettureSconclusionate) Come dicevo qualche mese fa nel caso di PyongYang di Delisle, sono decisamente nuova nel mondo della grapich novel e mi muovo un po' con i piedi di piombo. In particolare perché, sebbene sarebbe infinitamente più facile scegliere storie leggere, io da un libro pretendo sempre che mi lasci qualcosa. E nonostante il fatto … Continue reading "American Window", Alissa Torres – L’importanza di spiegarsi…

"Pyongyang", Guy Delisle – A volte il buio parla…

La prima volta, che ho visto i disegni di Delisle, era Luglio ed è stato un incontro casuale, avendo scoperto per caso che c'è un ramo delle graphic novel che si occupa di temi sociali, economici o politici. In più avevo trovato "Rizzoli Lizard", a me totalmente nuova, che credo si occupi prettamente di questo … Continue reading "Pyongyang", Guy Delisle – A volte il buio parla…

"Special Exits", Joyce Farmer – A volte ci vorrebbe una corsia preferenziale…

(LettureSconclusionate) Sul libro di oggi invece devo ritrattare quello che ho scritto nel Diario. Nello specifico avevo scritto che, questo libro, mi aveva immalinconito. Ecco ho scoperto che era solo che il momento, che avevo scelto per leggerlo, che non era propizio come invece lo è stato qualche giorno fa quando, nel giro di 5 … Continue reading "Special Exits", Joyce Farmer – A volte ci vorrebbe una corsia preferenziale…