“L’ombra dell’ombra”, Paco Ignacio Taibo II – Di domino, pistole, donne e altre amene storie…

Vi è mai capitato di sentirvi a casa con un libro? A me, chissà per quale strana fortuna, negli ultimi anni è capitato spesso, Tedoldi, Perrotta, Titta, Bullwinkel, Funetta, sono solo alcuni degli autori che mi hanno conquistato per la vita con degli incroci casuali. Ce n'è uno che però è un po' più caro … Continue reading “L’ombra dell’ombra”, Paco Ignacio Taibo II – Di domino, pistole, donne e altre amene storie…

“Morgana”, Simon Kansara e Stéphane Fert – Di quel libro che non volevo e che ora invece amo alla follia…

A volte le cose, che capitano per caso, ti cambiano un po' il modo di guardare alle grandi questioni. Succede così che una sera, quella del 22 Maggio, mi sia ritrovata a seguire non una presentazione di un libro ma quasi due e comprare due libri di cui uno, a ben guardare, non era proprio … Continue reading “Morgana”, Simon Kansara e Stéphane Fert – Di quel libro che non volevo e che ora invece amo alla follia…

“Né in cielo e nè in terra”, Paolo Morelli – La resilienza nella memoria…

Nelle innumerevoli versioni di questa recensione, la più vicina, è quella che comincia con una considerazione: questo libro, finito nel dicembre 2018, chiude un anno che è cominciato con lo stesso argomento in una maniera del tutto inconsueta. Lo scorso anno infatti, una delle prime recensioni riguardava il libro di Matteo Meschiari, peraltro della stessa … Continue reading “Né in cielo e nè in terra”, Paolo Morelli – La resilienza nella memoria…

Teatro: Copenaghen, Michael Frayn

Sono più brava con i libri che a recensire uno spettacolo teatrale ma, di questo, ne volevo tener traccia. In particolare perché incontra il mio gusto, ovvero quello che predilige messe in scena filmiche o teatrali che siano, che mi lascino qualcosa e non il puro intrattenimento. Questa in particolare legata ad una pura questione etica mi ha lasciato un libro da leggere e il ricordo di una messa in scena, al Teatro Argentina di Roma, di vero impatto, con una scena scarna e il gioco su più piani temporali, legati ai ricordi di storie personali, avvenimenti e ricerche che si condensano in un unico incontro nel 1941 a Copenaghen e di cui ancora, la comunità scientifica si interroga...

“Il segreto di Bruto”, Raffaele Alliegro – Mai stata nella Roma antica così bene…

BBtivoli, Il segreto di Bruto, LettureSconclusionate

Non è che io non mi sia mai innamorata di un personaggio di un libro in vita mia, Darcy è nel mio cuore da sempre con la sua sconclusionata dichiarazione d'amore ad una Bennet, ma difficilmente, davvero tanto difficilmente, ho provato una certa ammirazione per un uomo, realmente esistito disegnato con i tratti di una … Continue reading “Il segreto di Bruto”, Raffaele Alliegro – Mai stata nella Roma antica così bene…