“L’amore finché resta”, Giulio Perrone – L’altra faccia della trama…

Parlare dei libri di Giulio Perrone è sempre un po' complicato, perché è difficile far capire che spesso la trama di superficie non è la sola che conta. Le sue storie sono belle, sono articolate e mai uguali, hanno come sfondo una Roma vera, fatta di quartieri che, nonostante cambino i tempi, mantengono una rete … Continue reading “L’amore finché resta”, Giulio Perrone – L’altra faccia della trama…

“Sul fondo sta Berlino”, Sirio Lubreto – Segreti generazionali…

Oggi è l'alba di un nuovo giorno per vari motivi, il primo è che WordPress ha scoperto l'allineamento giustificato (eureka!) e l'altro è che è proprio l'alba, ovvero sono le sei del mattino, e io, che da due settimane ho una recensione fatta e finita - di un altro libro - di cui non sono … Continue reading “Sul fondo sta Berlino”, Sirio Lubreto – Segreti generazionali…

“Ricrescite”, Sergio Nelli – L’arte della vita…

Il limite di questo libro è che, nel suo essere molto particolare, a me è piaciuto un sacco anche se ci ho messo un po' a capire come prenderlo. Il problema era adattarsi ad uno stile di scrittura intimo che mappa un anno di un padre, insegnante e anche scrittore, tutti in una stessa persona, … Continue reading “Ricrescite”, Sergio Nelli – L’arte della vita…

“Cosa fanno i cucù nelle mezz’ore”, Carla Fiorentino – Cosa fanno? Aspettano che ci accorgiamo del nostro presente!

(LettureSconclusionate) Mi avevano parlato del libro di oggi alla fiera di "Più libri più liberi" e, fidandomi dei consigli di chi mi conosce da parecchio, l'ho preso allora. Ora è capitata l'opportunità di leggerlo con i @TwoReaders e non me la sono lasciata sfuggire. Loro sono bravi e metodici, io invece rimango sconclusionata come al … Continue reading “Cosa fanno i cucù nelle mezz’ore”, Carla Fiorentino – Cosa fanno? Aspettano che ci accorgiamo del nostro presente!

“Non stancarti di andare”, Teresa Radice, Stefano Turconi – A volte le parole rendono meglio…

Un po' mi scoccia dirlo, ho rimandato questa recensione per mesi, il libro credo di averlo letto ad ottobre, ed è davvero una bellissima storia ma, ha un unico grande difetto: non è una storia da grapich novel. Ha dei bei disegni con un tratto stupendo, ma l'architettura della trama fa proprio a cazzotti con … Continue reading “Non stancarti di andare”, Teresa Radice, Stefano Turconi – A volte le parole rendono meglio…