“La nuova generazione perduta”,David Leavitt – C’è tutto un mondo dietro una perdita di una generazione nuova…

Ci sono momenti in cui, tendendo casualmente le mani alla libreria, nel mio caso librerie, che contiene libri messi in maniera disorganizzata il destino ti suggerisce di fermarti, e leggere un libro che si discosta dalle tue letture dell'ultimo periodo. È il caso di oggi, con Leavitt, un libro comprato in un mercatino perché proprio mi cercava, l'ho trovato tre volte in tempi molto distanti l'una dall'altra, e che proprio mi incuriosiva per il controsenso nel titolo "La nuova generazione perduta". Come può essere qualcosa di "nuovo" già "perduto"?

“Quelli di via Teulada”, Daniela Attilini – L’eredità da non dimenticare…

Pare un po' un controsenso che io, donna storicamente refrattaria al mezzo televisivo, abbia scelto come libro da leggere l'unico che riguarda non solo la TV ma proprio la RAI. E invece mai scelta fu più felice perché, per questioni similari a quelle che muovono la penna di Daniela Attilini, io so perfettamente il tono con cui è scritto questo lavoro.

“Castore e polluce” e “L’anello mancante”, Antonio Manzini – La denuncia in giallo… #MarcoGiallini #3

Il problema vero sapete qual è? È che Schiavone non sia stato concepito come Giallini, l'attore infatti non era nei pensieri dell'autore, ma che Giallini ci stia come in un guanto dentro. E così, anche quando quelli che sono i testi originali, un po’ lo mettono da parte, lui comunque rimane rilevante e, manco a dirlo, irriverente. Siamo alla terza puntata della serie dedicata a #MarcoGiallini e Antonio Manzini - ci credevate voi che sarei stata così puntuale? io no!- e ai gialli scritti e poi sceneggiati da quest’ultimo...

“La costola di Adamo”, Antonio Manzini – Il delitto perfetto… #MarcoGiallini #2

Qui Manzini sembra molto rassicurante e l'immagine che da di sé è in contrasto, invece, con quello che si trova ad affrontare il suo protagonista nella storia che ci apprestiamo ad analizzare.[...] Spicca anche un altro aspetto di Schiavone, il suo protagonista, e il fare sottile ed elegante dell'autore gli regala [...] un grande apprezzamento proprio dal pubblico femminile...