Teatro: Copenaghen, Michael Frayn

Sono più brava con i libri che a recensire uno spettacolo teatrale ma, di questo, ne volevo tener traccia. In particolare perché incontra il mio gusto, ovvero quello che predilige messe in scena filmiche o teatrali che siano, che mi lascino qualcosa e non il puro intrattenimento. Questa in particolare legata ad una pura questione etica mi ha lasciato un libro da leggere e il ricordo di una messa in scena, al Teatro Argentina di Roma, di vero impatto, con una scena scarna e il gioco su più piani temporali, legati ai ricordi di storie personali, avvenimenti e ricerche che si condensano in un unico incontro nel 1941 a Copenaghen e di cui ancora, la comunità scientifica si interroga...